News dal FAB LAB

All’istituto comprensivo “Bova Marina - Condofuri" il FABLAB collabora alla progettazione per la realizzazione di un laboratorio di CERAMICA digitale unico nel territorio. La Dirigente Dott.ssa Irene Mafrici, grazie anche al contribuito del FABLAB, centra l’obiettivo di portare avanti un progetto ambizioso sul territorio al fine di poterlo valorizzare.  Sarà possibile realizzare manufatti in ceramica passando per la progettazione 3D e la realizzazione tramite la stampante 3D. Il FABLAB si è occupato anche della formazione dei docenti che dovranno utilizzare, all’interno della loro didattica, le attrezzature del laboratorio al fine di coinvolgere i propri alunni in maniera sempre più pregnante. Sono stati istituiti, infatti, degli incontri mirati per delle lezioni frontali inerenti la tecnica di modellazione 3d e stampa che si concluderanno con la realizzazione degli oggetti che poi i docenti utilizzeranno per la loro didattica.

In occasione della festa del PNSD (Piano Nazionale Scuola Digitale) presso l’Auditorium dell’I.C. Catanoso De Gasperi è stato organizzato, diretto dal Dirigente scolastico Sonia Barberi, un “Caffè digitale” aperto a studenti, docenti, famiglie. Il FablabRC è intervenuto con il presidente Ing. Emanuele Marino e Saverio Asciutto. Life motiv dellì'incontro: raccontare nuovi modelli didattici per ridisegnare la didattica in chiave tecnologica.

In una scena da salotto letterario, animata musicalmente dal suono dell’ arpa a cura della professoressa M.C. Caridi, Il professore Alessandro Monorchio, in qualità di animatore digitale, apre le danze dando parola  ad una esperienza del progetto Erasmus Plus  in DANIMARCA che ha permesso al docente e alla sua scuola di poter conoscere modelli improntati nell’organizzazione dello spazio fisico, con predilezione per gli spazi aperti e per le postazioni per piccoli gruppi di studenti. Dove si evince che la forza di questa esperienza non sta tanto nell'utilizzo di tecnologie all'avanguardia.

Esperienza completamente differente, incentrata sulla tecnologia, è quella raccontata  dall'ing.Marino che spiega che il FABLAB fa parte di una rete mondiale di laboratori che offrono la possibilità di progettare e produrre oggetti con la fabbricazione digitale. La stampante 3D sotto gli occhi dei piccoli spettatori li colpisce e li proietta nel magico mondo dei makers: artigiani digitali che progettano e producono da sé gli oggetti più disparati e con le più diverse applicazioni in diversi ambiti, dalla robotica all’ingegneria alla cucina.

L'ing. Marino spiega che la vera innovazione sta però nell’approccio fortemente democratico alla tecnologia attraverso condivisione e collaborazione, l'utilizzo di licenze libere ed applicativi a codice sorgente aperto. Insomma libero accesso a dati e risultati sembrano essere le parole chiave di un vero e proprio movimento culturale.

Sul tavolino del “Caffe digitale” oltre alla stampante  ci sono però anche degli altri oggetti molto accattivanti, soprattutto per il pubblico più giovane, sono piccoli robot da quelli semplici a quelli programmabili e sono loro i protagonisti dell’intervento del maker Saverio specializzato in didattica e divulgazione delle scienze, in maniera divertente, per i più piccoli. In un dialogo brioso con i bimbi e i docenti in sala, espone le funzioni dei piccoli robot costruiti proprio durante i workshops tenuti al FablabRC, e perchè oggi il coding e la semplice programmazione siano alla base per lo sviluppo del pensiero computazionale dei bimbi.

L'appuntamento immancabile a cui non si poteva rinunciare a conclusione del 2017 è il  MAKER FAIRE romano, l'intera compagine, dunque, vola a ROMA per poter seguire la FIERA INTERNAZIONALE dell'innovazione. I settori, i più svariati, sono ben rappresentati e rappresentano bene il concetto ormai entrato nel linguaggio comune dell' "INDUSTRIA 4.0".

tutti i settoriSette i padiglioni stracolmi di novità rivolti a diversi traget: YOUNG MAKERS, MOVE, LIFE/ROBOTS, INTERACTION, FABBRICATION, FOOD/MUSIC/ART, LIGHT & DARKNESS.

Una tre giorni in cui il FABLAB ha intrapreso rapporti con il mondo accademico in diversi settori da quello spaziale a quello del reciclo e dell'ambiente che speriamo si possa trasferire nel nostro territorio organizzando dei workshop mirati ed attenzionando le istituzioni.

L'ultima giornata ci ha visto protagonisti di una intervista con Cecilia Stajano di FONDAZIONE MONDO DIGITALE in cui abbiamo estrinsecato le problematiche del fare inprenditoria nel mondo giovanile femminile e sull'importanza dell'aggiornamento per stare sempre al passo con i tempi.

 

 

 

 

 

Nel pomeriggio del 29 Ottobre 2017 il FABLAB Reggio Calabria è stato gradito ospite del Circolo Culturale LARUFFA EDITORE nella sua nuova sede di via Aschenez.

"Abbiamo accolto con grande entusiasmo l'invito di Roberto Laruffa - dichiara il Presidente Marino Emanuele - perchè siamo sulla stessa linea d'onda. Il FABLAB fa cultura a diversi livelli ed è rivolta a diverse fasce d'età". Il Vice Presidente Marrara Maurizio ribadisce che "... con la FORMAZIONE ESPERIENZIALE che è nel DNA della FORMAZIONE ANGLOSASSONE è più semplice imparare ed è anche più pregnante. Non sono concetti che possono volare via dopo una lettura ma qualcosa che fai con le tue mani che rimane fortemente legata ad un processo di costruzione mentale seguita dalla realizzazione. Anche il MIUR da alcuni anni lo ha recepito e spinge verso una didattica di questo tipo."

il mio prino piano

Il laboratorio Musicale ha parecchio coinvolto i bambini che come per magia riuscivano a suonare un pianoforte fatto di cartone e carta stagnola. Apprendendo con il gioco il principio fisico e ponendo le basi per studi un po più strutturati.

fila bambini

 

Anche il laboratorio di Robotica ha acceso la curiosità dei bambini particolarmente attratti dal poter programmare il movimento dei robot e da quelli intelligenti che seguivano percorsi costruiti da loro stessi. Grande entisiasmo e interesse anche da parte dei loro genitori che non hanno fatto mancare le richieste per poter far proseguire questo percorso ai loro figli proiettandoli nel mondo dei MAKERS.

 

 

Si rinnova a Reggio Calabria, dopo qualche anno di fermo, l'appuntamento Nazionale con il LINUX DAY. I locali del FABLAB REGGIO CALABRIA si aprono ad esperti e curiosi del mondo LINUX molto vicino all'idea MAKERS tipica dei fablab. Le tematiche trattate lungo il pomeriggio hanno spaziato dal Mondo dei Makers alla modellazione 3D, dall'utilizzo di ARDUINO a quello della RASPBERRY PI individuandone pregi, difetti potenzialità e limiti dei diversi sistemi.

pinguini

Alla piacevole serata hanno partecipato un buon numero di visitatori provenienti dal mondo Universitario Reggino e Messinese, e da quello scolastico di secondo grado del liceo scientifico VINCI di Reggio Calabria. Già è partita una manifestazione di intenti per poter rendere il prossimo appuntamento più ricco sia dal punto dei contenuti che delle istituzioni preposte. Appuntamento dunque al prossimo anno :)

visuale generale linux day